Italian Arabic Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Traditional) Czech Danish English Filipino French German Hungarian Japanese Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Turkish Ukrainian Urdu

Tu sei qui:

Lo spettacolo viaggiante

Spettacolo-Viaggiante Nel numero di Luglio - Agosto 2013 

- Registrazione delle attrazioni, Arriva la circolare

- Collaboratori familiari, regolarizzarli? Forse no

- Commissioni Provinciali operative fino a novembre

 

 

Questo numero raggiungerà i nostri lettori nel periodo di maggiore attività, quando le nostre imprese operano per offrire alle persone in vacanza il divertimento che meritano.

E veramente una funzione sociale, quella dei settore dello spettacolo viaggiante, chiamato al massimo impegno nel momento in cui le famiglie possono usufruire del tempo libero.

Apriamo la rivista con il testo della circolare sulle modifiche alla procedura di registrazione delle attrazioni. Viene cosi commentato il decreto dello scorso dicembre, fornendo indicazioni operative sulla registrazione delle piccole attrazioni e ribadendo i confini delle competenze degli organismi di controllo.

Altro testo molto interessante per la maggior parte degli Associati e la circolare che pubblichiamo, emanata dal ministero del Lavoro dopo ampie sollecitazioni da parte delle Associazioni di categoria ne parlammo alcuni mesi fa nell’incontro con l’allora Ministro Fornero e relativa all’inquadramento dei collaboratori familiari.

Un tema questo, che riguarda molte categorie di attività, ed è fortemente sentito anche da molti esercenti dello spettacolo viaggiante;  i chiarimenti della nota ministeriale presentano elementi positivi, soprattutto riguardo alla regolarità del lavoro dl familiari pensionati e parenti con altra occupazione.

Altro tema di particolare rilievo e quello delle Commissioni Provinciali di Vigilanza che, pur operando, in alcune note ministeriali venivano considerate già soppresse da mesi.

Un parere del Consiglio di Stato ne conferma in effetti l’esecutività fino al prossimo novembre.

L’ANESV e ampiamente rappresentata negli organismi prefettizi, e questa notizia sarà gradita da coloro che continuavano a svolgere un importante compito di verifica, in un contesto normativo lacunoso.

Diamo infine ampio spazio ad un evento che si e tenuto a Bergamo, nel corso di due giornate che hanno visto esperti internazionali affrontare il tema dell’accessibilità delle attrazioni alle persone diversamente abili.

Sono state coinvolte le associazioni del mondo delle diverse abilità, i cui ragazzi hanno effettuato test sulle attrazioni del parco Minitalia Leolandia.

Il lavoro svolto a Bergamo, che proseguirà attraverso somministrazione di questionari ed altri momenti di confronto tra tecnici, e consentirà di acquisire un patrimonio di dati che formeranno la base scientifica per modificare le norme tecniche di settore.

Vietare ad un bambino di salire su una giostra e una cosa che imbarazza produttori di attrazioni e gestori, e tutti concordiamo sul fatto che un divieto cosi forte, e doloroso, debba essere finalizzato alla sicurezza degli utilizzatori, senza pregiudizi o classificazioni non scientificamente supportate.

L’obiettivo di questo lavoro e quello di conseguire la massima inclusione, garantendo ovviamente la sicurezza di tutti.

Buona lettura.

 

modulistica

news-e-normative

Eventi

anesv agis